palleggiatore1.gif (8147 byte)

Inning By Inning: secondo noi !

battitore.gif (6649 byte)


 

22 maggio 2011 Catalana vs Yellow Team: Ci presentiamo in campo alle ore 14,00 con la gara prevista per le 15,30. Il presidente arriverÓ alle 15,10 perchŔ impegnato a trasportare Luca Piras appena arrivato da Nuoro con Thomas Billi autotrasportatore della domenica. Un po di nervosismo, ma niente pi¨: oramai ci siamo abituati. Tutti presenti all'appello, tranne Matteo Scarpa che si presenta in campo con le stampelle, forse il calcetto, forse la durante la gara Under 21 di mercoledý scorso, le voci sono varie, ed alla fine non si saprÓ il perchŔ.

1░ inning: alle ore 15,36 l'arbitro capo Stefano Scanu da il play ball unitamente all'arbitro di base Pierluigi Vacca. Va a battere Luca Piras contro la nostra vecchia conoscenza (Giovannone Correddu), dopo tre/quattro lanci ed un tentativo di bunt, Luca riesce a mettere la palla al volo dentro il guanto dell'esterno sinistro. Va Thomas alla battuta che si prende il suo primo K della gara,  a seguire Francesco Canu fatto secco al volo dal terza base in zona foul. Si va in difesa.
Mirko Zidda alla battuta e Marco Margotti sul monte, prima soddisfazione della gara per il nostro barbone, un K nel carniere. Il ricevitore avversario si prende una base ball e se la porta in prima con il barbone (Margotti) che lo guarda in cagnesco. Arriva Salvatore Meloni nel box (altra vecchia conoscenza) che non riesce a fare niente di meglio che regalare al barbotti un facile doppio gioco cosý classificato 1-6  6-3. Si ritorna in attacco

2░ inning: Si presenta nel box tale Garcia Fernandez Carlo Alberto che rifila una valida all'esterno sinistro, a seguire Elia pensa bene che un K (tanto per cominciare) ci stia bene. Andrea Rinaldone, probabilmente geloso di Elia, colleziona il suo primo K. Siamo a due out con uomo in prima e poche speranze. Si presenta al cospetto dell'arbitro tale Ignazio Chirra, il suggeritore di prima Ŕ giÓ disperato (alcuni dicono di averlo visto mangiarsi il cappellino), ma questo losco figuro, contro ogni pronostico degli allibratori, spara la pallina all'esterno centro portando Carlitos a casa base. Ci pensa l'esterno a regalare due basi extra a Ignazio, mentre Dario Canu si presenta alla battuta per incassare un colpito. Nervosismo e fastidio nelle fila avversarie (prima visita sul monte per raccontarci l'ultima barzelletta). Luca Gadoni batte una pallina verso l'interbase avversario, permettendogli di fare un bell'errore difensivo che porta Ignazio verso il pentagono per il secondo punto. Aridaje Luca Pirasa, altro errore difensivo (questa volta del seconda base che era geloso del collega). Uomo in prima e seconda, due out, Thomas nel box. Arriva la seconda valida della gara con una bomba in prossimitÓ delle caviglie  del lanciatore. Nulla da fare, entrano Dario e Luca Gadoni, siamo 4 a 0 con Francesco Canu alla battuta. Grosso batazo all'esterno centro e Luca Piras va a punto con Carlitos che va di nuovo a battere con due uomini sulle basi. Grande fuoricampo dell'armadio a due ante, tre punti battuti a casa e l'inning che termina con un parziale di 8 a 0 dopo la presa al volo di un fly di Elia.
L'attacco avversario arriva nel box un pochettino inc.....to, ma Barbotti tiene testa e apre l'inning con un K, chiudendolo con un 6-3 ed un 5-3.

3░ inning: Grande inning dei nostri, nell'ordine cronologico: Rinaldi, Chirra e Canu Dario, K+K+K=3K. Il Manager Batista guarda le nuvole minacciose in cielo, qualcuno afferma di averlo sentito contare fino a mille. Il suggeritore di prima si chiede quale sia la squadra che sta giocando, quella del secondo inning o quella del terzo.
Si passa alla difesa con Luca Marras nel box che viene castigato dal suo omonimo all'interbase con un bel 6-3. Luca Piras prende il fotocopiatore tascabile che porta sempre in campo e scrive un'altro 6-3 nel tabellino ai danni di Pani. Barbotti decide di movimentare la gara concedendo a Marco Collu e Mirko Zidda due valide una dietro l'altra, ma ecco Luca Piras che, ancora con il fotocopiatore in mano, schiaccia copia e rifÓ un 6-3.

4░ inning: Luca Gadoni alla battuta, Giovannone prende una facile rimbalzante e la serve a Salvatore meloni in un facile 1-3. Luca Piras lo vendica sparando una valida sull'uno, Thomas approfitta di un errore del lanciatore per sistemarsi sul cuscino di prima, ma i suoi sogni svaniscono quando Francesco Canu regala un doppio gioco all'interbase: 6-4    4-3. Aj˛ a difendere.
Ecco Luca Piras, che con grande monotonia realizza l'ennesimo 6-3. A questo punto 3/4 di squadra sta per uscire dal campo (e gioca da solo se vuoi), ma l'arbitro li richiama al rispetto del regolamento: si gioca in nove. Barbotti illude gli avversari con una base ball, ma li ammazza subito con un K (ma ti decidi???), Ignazio riaccende le speranze degli avversari con un errore al destro, mentre Luca (che continua a giocare da solo), prende una rimbalzante e la passa a Gadoni per un 6-4.

5░ inning: La gara Ŕ quasi pallosa, con il punteggio che non si smuove dal secondo inning. Carlitos spara la palla all'esterno destro, e mezza mazza al terza base. Elia serve una facile presa al terza base per un 5-3, Rinaldi mette un'altra tacca sul suo tabellino personale dei K, mentre Ignazio viene condannato a morte dal seconda base per la via 4-3. Aj˛ per˛
Barbotti fa capire da subito che "non c'Ŕ nŔ", mettendo K tale Pani Pierluigi, a seguire Collu serve una linea a Carlo Alberto mentre Zidda viene rimandato nel dugout da Dario con una bella presa al volo all'esterno centro. Aj˛ a fare punti

6░ inning: Dario restituisce il favore e ritorna a casa con un F8, Luca Gadoni viene fulminato con un K. Luca Piras va a farsi tatuare da Giovannone che nel frattempo ha messo su un banchetto Tatooo. Tre cuciture nel braccio destro e si va in base per colpito. Thomas chiude l'inning alla grande con un K. Aj˛ a difendere.
Facile e veloce (5 lanci di barbotti), sul ruolino si legge: L6  P6  1-3 (luca fai giocare anche gli altri!!!!!).

7░ inning: Francesco approfitta dell'errore del centro per  piantarsi sulla prima base. Carlo Alberto lo spinge in seconda per farlo far out da una assistenza del terza base. Elia regala emozioni al prima base in zona di foul e Rinaldi fa correre l'esterno destro in una giornata calda. Vai con la difesa.
Si inizia con una valida di Delrio a cui segue un tentativo di omicidio ai danni Sergio Simula. Due uomini sulle basi ed un bunt di Marras che viene stoppato in prima base. Delrio si distrae e viene eliminato su tentativo di rubata in terza. Due out, avanti il prossimo. Pani va in prima per base ball ma viene segato in seconda su tentativo di rubata. Aj˛ a fare punti.

8░ inning: Ignazio, Dario, K+K=2K, valoda di Gadoni e di Piras che si trasforma nel terzo out in terza base su puzzetta di Francesco Canu.
Va a lanciare Emanuele Loi perchŔ Barbotti ha problemi di incontinenza e deve lasciare il monte. Inizia bene il rilievo con un K ai danni di Sechi Michele. Ed ecco il fenomeno della gara, quello che gioca da solo: F6, P6. Ciao a tutti

9░ inning: Garcia si regala un doppio al sinistro, giusto per chiudere in bellezza. Alberto Giannasi spara la palla in cielo sopra la testa del seconda base, Rinaldi lo vendica battendo sul seconda e permettendogli di fare un errore di presa. Giovannone, avendo saputo di Barbotti, lascia il monte per protesta nei confronti del collega. Ed ecco Ignazio prendersi una Base ball. Dario Canu, probabilmente inc.....to per le sue precedenti performance, batte un valido sul terza base spingendo avanti i suoi compagni compreso andrea che va a punto. Luca Gadoni si regala un errore difensivo del prima base e spinge il nono punto a casa. Luca Piras viene fustigato in prima ma fa in tempo a mandare Dario a Casa. Chiude la gara Thomas con un 5-3. Siamo 12 a 0.
Siamo agli sgoccioli, Emanuele si difende bene sul monte, un 4-3 toglie i sogni a Meloni Salvatore, un 6-3 a Meloni Massimiliano, Delrio si regala l'ultima valida della gara il sesto in battuta della Catalana spegne per sempre i riflettori consentendo ad Emanuele di chiudere con un K.

Finisce per 12-0 una bellissima gara. Onore ai vinti che hanno combattuto fino alla fine.